Chirurgia robotica: cos’è e quali sono in vantaggi per i pazienti

Chirurgia robotica: cos’è e quali sono in vantaggi per i pazienti

La Casa di Cura Nuova Villa Claudia ha deciso di introdurre, accanto alla chirurgica mininvasiva tradizionale, la chirurgia mininvasiva robotica, avvalendosi dei robot chirurgici Da Vinci Xi e Mako.

Rispetto alla chirurgia tradizionale, la chirurgia robotica ha numerosi vantaggi sia per il paziente che per il medico. In cosa consiste con esattezza e quali patologie possono essere trattate con questo sistema?

Troverai la risposta alle tue domande in questo articolo.

Cos’è la chirurgia robotica?

La chirurgia robotica viene eseguita tramite l’utilizzo di macchinari altamente tecnologici che consentono al medico di eseguire gli interventi in maniera estremamente precisa.

Il da Vinci Xi

Il da Vinci Xi è il sistema robotico più evoluto presente oggi sul mercato.
Può essere utilizzato in diversi ambiti della medicina – dalla ginecologia benigna alla chirurgia generale, dalla urologia alla ginecologia oncologica – e offre la possibilità di svolgere interventi anche molto complessi attraverso piccoli tagli, con grandissima precisione.

Grazie all’integrazione di una visione 3D ad alta definizione e una strumentazione che permette una libertà di movimento superiore a quella di una mano umana, la precisione millimetrica è nettamente maggiore rispetto alla chirurgia laparoscopica tradizionale.

Con il sistema robotico da Vinci Xi è possibile eseguire i principali interventi ginecologici, come:

  • tumori maligni dell’endometrio con identificazione del linfonodo sentinella;
  • correzione del prolasso della cupola vaginale;
  • endometriosi profonda con o senza resezione intestinale;
  • chirurgia ginecologica nella paziente obesa e gravemente obesa.

Viene, infine, ampiamente usato anche nei casi di patologie legate alla prostata e al rene, come:

  • ipertrofia prostatica benigna;
  • cancro della prostata;
  • tumore del rene.

Il Mako

Il Mako è anch’essa una piattaforma robotica ad alta tecnologia utilizzata principalmente per la chirurgia protesica in ortopedia che si differenzia dalle tecniche attualmente utilizzate per la maggior precisione, l’accuratezza e la riproducibilità dell’atto chirurgico.

Il macchinario è progettato per eseguire la protesizzazione di tutte le grosse articolazioni ma viene adoperato allo stesso modo per anche e ginocchia. Nel prossimo futuro, poi, sarà possibile utilizzarlo per effettuare interventi chirurgici su tutte le articolazioni, comprese spalla e caviglia.

Con il sistema robotico Mako è possibile eseguire i principali interventi ortopedici, come:

  • artrosi e osteoartrosi del ginocchio;
  • artrosi post traumatica del ginocchio, provocata da lesioni non curate;
  • necrosi vascolare del ginocchio;
  • artrosi dell’anca a seguito di eventi traumatici.

Chirurgia robotica: quali sono i vantaggi per il paziente

A oggi, complessivamente, i sistemi robotici da Vinci e Mako distribuiti sul territorio italiano sono 159, per un totale di 323mila interventi effettuati (dati aggiornati al 2020).

I numeri ci consentono di affermare che la chirurgia robotica, anche nel nostro paese, sta ottenendo importanti vantaggi clinici per i pazienti:

  • minima necessità di trasfusioni;
  • notevole riduzione del dolore post operatorio;
  • minori tempi di ospedalizzazione;
  • minore rischio di complicanze;
  • rapidi tempi di recupero;
  • rapida ripresa delle normali attività quotidiane;
  • rapido ritorno alla normale alimentazione;
  • eccellenti risultati estetici.

Con questi dati – e tutti i benefici! – il futuro della chirurgia, e della commistione tra robotica e medicina, sembra chiara e segnata.


Se vuoi avere maggiori informazioni sulla chirurgia robotica presso Nuova Villa Claudia, visita la pagina dedicata del nostro sito web o contattaci.

Condividi su: